Detrazioni fiscali 2018 per la ristrutturazione: tutto quello che devi sapere

Misure ufficialmente approvate il 19 dicembre 2017

Stai progettando di comprare casa?

O magari stai pensando che è proprio arrivato il momento di ristrutturare la tua abitazione o sostituire i mobili per una sferzata di novità? Ecco allora cosa devi assolutamente sapere per risparmiare sulle spese con l’arrivo dell’anno nuovo.

La legge di Bilancio 2018 prevede la proroga del bonus ristrutturazioni. Gran parte delle detrazioni fiscali 2017 per la ristrutturazione saranno infatti mantenute anche nel 2018, ma vediamo nel dettaglio cosa succederà.

Chi avvierà lavori di ristrutturazione a partire dal 1° gennaio 2018 beneficerà della detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute entro il limite di 96.000 euro di spesa.

Bonus mobili: sicuro di sapere tutto?

Per il bonus mobili è prevista la proroga fino al 31 dicembre 2018. Ne potrà usufruire chi eseguirà lavori di ristrutturazione e acquisterà mobili per qualsiasi zona della casa, compreso il bagno, o grandi elettrodomestici di classe A+. La detrazione prevista è pari al 50% delle spese sostenute ed entro il limite di 10.000 euro. Dovrà essere richiesta in dichiarazione dei redditi e verrà ripartita in dieci rate di pari importo.

Ecobonus: cosa cambia nel 2018

Ma non è finita qui. La Legge di Bilancio 2018 prevede, infatti, anche la proroga dell’Ecobonus per i lavori di ristrutturazione volti a conseguire un risparmio energetico effettuati a partire dal prossimo 1° gennaio.
In questo caso ci sono diverse novità da tenere in considerazione: la detrazione Irpef prevista dall’Ecobonus non sarà più pari al 65% per tutti i lavori effettuati, ma passerà al 50% per:

– Sostituzione e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con l’installazione di caldaie a condensazione e a biomassa
– Sostituzione e posa in opera di infissi
– Installazione schermature solari

Ecobonus condomini e Sisma Bonus: ecco le detrazioni fiscali per la ristrutturazione

Per quanto riguarda l’Ecobonus condomini e il Sisma Bonus le detrazioni fiscali per la ristrutturazione resteranno in vigore anche nel 2018 e fino al 31 dicembre 2021.

L’Ecobonus condomini, che prevede detrazioni fiscali per lavori di riqualificazione energetica in parti comuni del condominio, potrà arrivare fino al 75%. Il Sisma bonus, che prevede un’importante detrazione fiscale sugli interventi di adeguamento sismico delle case, degli immobili delle attività produttive e dei condomini è suddiviso in due categorie. Se c’è il passaggio a una classe inferiore di rischio terremoto la detrazione delle spese è del 70%; all’80% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio.

Le attuali misure di agevolazioni fiscali per la ristrutturazione, sebbene inserite nel testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 inviata al Senato, non sono ancora in vigore: dovranno esser discusse e approvate in via definitiva prima di essere effettivamente inserite nel pacchetto dei bonus casa 2018. Segui i nostri aggiornamenti per non perdere nessuna novità sulle detrazioni fiscali del 2018.

Stai pensando di approfittare delle detrazioni fiscali? Scopri le promo Desivero sempre in aggiornamento.

“Senza economie nessuno potrà essere mai ricco; facendo economie pochi saranno poveri”.

Samuel Johnson

Articoli correlati

Il libretto d’impianto: la sicurezza nelle tue mani.

Tecnologia e how to

Con i primi freddi arriva anche la necessità di essere in regola con il libretto dell’impianto termico. Sai come fare? E’ semplice, ti aiutiamo con una guida.

Read More

On e off: cosa spegnere prima di partire per le vacanze

In evidenza, Tecnologia e how to

4 consigli per andare in vacanza davvero senza pensieri!

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com