Come pulire il bagno: 5 modi per farlo in maniera ecologica

Al via le pulizie di primavera!

La primavera, si sa, risveglia anche la nostra voglia di mettere ordine e fare grandi pulizie…

…quelle in cui ci si libera di tutto ciò che non serve più. E allora, perché non approfittarne per dedicarsi all’igiene della casa in maniera completamente ecologica?

Magari ti sarà capitato più volte di ritrovarti davanti agli scaffali dei detersivi al supermercato indeciso su quale acquistare, ma lo sapevi che il miglior prodotto per pulire il tuo bagno ce l’hai già in casa? O almeno puoi realizzarlo con materie che potresti avere proprio a portata di mano.
In questo modo, non solo utilizzeresti prodotti completamente sostenibili, che non inquinano l’ambiente e non sono dannosi per la salute, ma realizzeresti una pulizia perfetta della tua casa.
Ecco nel dettaglio come pulire le varie zone del bagno in maniera ecologica ed efficiente.

Bicarbonato, re dell’igene

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato soprattutto per l’igiene del wc. Spolverane una buona quantità all’interno del water e lascia agire per una mezz’ora. Poi versa 100 grammi di bicarbonato e 100 di sale grosso nell’acqua del wc e pulisci con lo scopino. Non solo, otterrai un effetto igienizzante, ma noterai anche che spariranno quelle fastidiose macchie che si accumulano spesso all’interno del wc.

Elimina lo sporco dalle piastrelle

Se c’è un punto della casa ostico da pulire sono senza dubbio le fughe delle piastrelle. Un modo per non affaticarsi troppo è sicuramente quello di dedicargli le dovute cure con una certa frequenza, senza aspettare che anneriscano. Per una pulizia efficace e assolutamente ecologica prepara una crema composta da acqua tiepida, acqua ossigenata e un cucchiaio di bicarbonato. Stendi il composto sulle fughe delle piastrelle del bagno e lascia agire per una decina di minuti. L’azione dell’acqua ossigenata con il bicarbonato provocherà delle bollicine da cui emergeranno tutti i residui di sporcizia. Eliminali e le fughe del tuo bagno torneranno come nuove.

Addio al calcare in bagno

Uno dei maggiori nemici della pulizia in bagno è sicuramente il calcare: il continuo contatto con l’acqua, infatti, favorisce la formazione di questa patina biancastra. Un metodo facile per rimuovere ogni residuo è realizzare un composto di acqua calda e aceto bianco. Inserisci il composto all’interno di uno spray e spruzza il liquido direttamente sul calcare dei rubinetti del bagno. Fai agire per circa 30 minuti e pulisci le superfici con un panno morbido. Il calcare sparirà come d’incanto.

Vetri e specchi che brillano

Aceto e acqua calda sono gli ingredienti segreti anche per pulire vetri e specchi. Unisci 100 millilitri d’aceto e 500 di acqua e con uno spray versa il liquido sulla superficie da pulire. L’aceto rimuoverà ogni traccia di sporco, oltre a disinfettare a fondo i vetri del tuo bagno. Dopo aver pulito la superficie con una spugna, utilizza dei fogli di giornale per eliminare ogni alone di bagnato.

Parquet? Puliscilo con birra e cera d’api

Se per il tuo bagno hai scelto un pavimento in parquet, ecco un metodo infallibile per lucidarlo. Fai bollire un litro di birra con un cucchiaio di zucchero e due cucchiaini di cera d’api, che puoi acquistare in erboristeria. Lascia evaporare e raffreddare il composto, stendilo sul pavimento e passa un panno morbido. Se, invece, vuoi eliminare qualche graffio di troppo, bagna un panno di lana morbido con qualche goccia di olio d’oliva e passalo direttamente sul parquet. Tornerà brillante.

“Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare.”

Andy Wharol

Articoli correlati

La vera storia del bidet

Benessere e ambiente

Un viaggio attraverso la diffusione del bidet nel mondo.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com